AG STUDIO - Architettura e Ingegneria
 
 
Progettazione e Costruzione 
ecosostenibili e biocompatibili

 
"lavorare con le forze della natura, non contro di esse e utilizzare 
le loro potenzialità per creare migliori condizioni di vita"
 
  
Fra le cause che hanno determinato la scarsa qualità e sostenibilità degli interventi edilizi degli ultimi decenni, uno dei fattori predominanti è stato il privilegiare 
sistemi artificiali  spinti di climatizzazione estiva e invernale che hanno 
eliminato il tradizionale rapporto "simbiotico" fra ambiente costruito 
e contesto fisico e climatico. 


L'approccio prevalentemente impiantistico, 
solo parzialmente mitigato dalle recenti leggi sul risparmio energetico, 
è stato causa di molti mali del costruire contemporaneo, dall'elevato impatto ambientale in termini energetici e inquinanti all'incremento dei costi di costruzione 
e gestione del sistema edificio-impianto. 


Una progettazione dell'organismo edilizio che ritorni ad appropriarsi dei principi costruttivi sostenibili provenienti dalla cultura della tradizione, integrata agli strumenti tecnologici di cui disponiamo, è un obiettivo da perseguire con convinzione, ridando valore ad ogni scelta architettonica 
come risultato di un profondo dialogo con il contesto 
ambientale e culturale in cui si inserisce. 

Solo un edificio in grado di utilizzare 
l'energia rinnovabile che l'ambiente ogni  giorno mette 
a disposizione dell'ecosistema può davvero divenire ambientalmente,  
energeticamente ed economicamente  sostenibile. 

Il Sole, il vento e le brezze, il calore del terreno sono energia pulita
gratuita a integrare nel progetto fin dalle prime fasi di ideazione, 
sia nel nuovo che nel recupero dell'esistente.   

Un edificio che sia il realizzarsi di una visione che rispetti il programma del cliente, l'idea architettonica e tecnologica e il microcosmo ambientale e culturale i cui diviene parte è realmente un passo verso il cambiamento. 


__________________________________________________

Studio di fattibilità ambientale e analisi bioclimatica
 
 
ANALISI DEL SITO
 
LUOGO — CULTURA — PERSONE 
CLIMA LUMINOSO
CLIMA TERMICO - SOLE
CLIMA ACUSTICO 
 
 
 
 
SOSTENIBILITA'
 
INTERO PROCESSO EDILIZIO 
a) Ciclo di produzione dei materiali
b) Progettazioni e Autorizzazioni
c) Cantiere e Costruzione
d) Ciclo di vita:  salubrità emissioni dei materiali, durabilità, manutenibilità. 
 
STRATEGIE PROGETTUALI 
e TECNOLOGICO - PRESTAZIONALI 
 
 
INSEDIAMENTO E ORIENTAMENTO  
 
  • Individuazione dell'orientamento bioclimatico ottimale in relazione a luce naturale, irraggiamento medio mensile e stagionale, venti dominanti e brezze nel microclima specifico. 
  • Controllo e sfruttamento della ventilazione naturale del sito.
  • Progettazione del verde a contributo bioclimatico invernale ed estivo.
  • Strategie di insediamento in relazione alle caratteristiche orografiche del lotto (litorali marini, bacini lacustri, pianura, collina, alta montagna). 
 
 
OMBREGGIAMENTO
 
  • Valutazione della posizione e dei parametri energetici mensili del sole mediante assonometrie solari.
  • Individuazione della tipologia di schermi solari e frangisole più performanti e loro dimensionamento in relazione al comfort termico e luminoso atteso.
  • Brise soleil e sistemi di integrazione con le tecnologie di involucro. 
 
 
ISOLAMENTO TERMICO
 
  • Definizione delle prestazioni di isolamento termico degli involucri.
  • Strategie di controllo termo-igrometrico.
  • Valutazione di tipologia, spessore e posizione dello strato di isolamento termico nei diversi subsistemi tecnologici.
  • Certificazione energetica Cened o CasaClima.
  • Obiettivi Passivhaus.
 
MASSA
 
  • Valutazione dell'inerzia termica dell'involucro in relazione alla zona climatica del lotto.
  • Valutazione del comportamento in regime statico invernale: definizione della tipologia di involucro e dei materiali in relazione alla massa superficiale e controllo della condensazione superficiale e interstiziale con l'individuazione dell'eventuale freno o barriera al vapore - con l'obiettivo di realizzare, quando possibile, pareti traspiranti e igrometricamente efficaci.
  • Valutazione in regime dinamico estivo: controllo dello smorzamento dell'onda di calore e dello sfasamento del tempo di immissione negli ambienti in regime estivo, al fine di avere comfort termico nelle ore serali e notturne senza utilizzo di condizionamento artificiale.
  • Serre solari e apporti termici gratuiti.
  • Strategie evolute di sfruttamento della massa.
  • Analisi acustica, fonoisolamento, fonoassorbimento. 
 
 
SISTEMI IMPIANTISTICI EVOLUTI
 
  • Sistemi di raffrescamento evaporativo (Downdraught Cooling - PHDC). 
  • Sistemi di scambio acqua-terra (sonde geotermiche) e aria-terra (condotti sotterranei).
  • Raffrescamento solare con sistemi di Solar-cooling con integrazione tra un concentratore parabolico lineare (a sostituzione del classico pannello solare) e caldaie ad assorbimento per la produzione combinata di calore e raffrescamento.
  • Trigenerazione supportata dal sole : integrazione di concentratori lineari parabolici a microturbine o motori a combustione interna (a gas o biodiesel) e caldaie ad assorbimento per la produzione combinata di energia elettrica, calore e raffrescamento.
  • Tecnologie del recupero del calore dell'aria viziata di espulsione per il preriscaldamento dell'aria di rinnovo.
  • Sistemi evoluti di pannelli radianti a soffitto e a pavimento; tecnologie integrate di attivazione termica della massa.   
 
 
 
 
 
Costruzione a secco 
 
 
B.1 Struttura portante in legno a traliccio con connessioni in acciaio o con pareti strutturali multistrato tipo Xlam. 
 
Ottimo il rapporto costi-benefici fino a 5 piani fuori terra anche in ambito sismico. Numerosi sono gli esempi europei con edifici fino a 7 e 9 piani fuori terra a Berlino e a Londra.  La ricerca degli ultimi anni ci fornisce la possibilità di utilizzare strutture in legno per progetti ad hoc e non solo per "case standard prefabbricate" come avveniva solo fino a qualche anno fa. La struttura in legno lamellare diviene così importante alternativa alle strutture fino ad ora più diffuse.
 
 
Sistema a traliccio in legno
 Assonometria di dettaglio
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Posa pannelli Xlam
 
 
 
Particolare pannello Xlam
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Cantiere di Legno
 
Wood & Steel
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
B.2 Struttura portante con travi-pilastri in cemento armato o struttura a telaio in acciaio con pareti di tamponamento in facciata stratificate a secco con sistemi tecnologici evoluti. 
 
Tra le numerose e valide alternative progettuali un'ottima soluzione è costituita da  pannelli in cemento fibrorinforzato per facciate che consentono elevate prestazione termiche e acustiche (raggiungibile K=0,20 W/mqK e Potere fonoisolante di 60 dB con pannelli in fibrocemento tipo Aquapanel Knauf o pannelli in legno-cemento mineralizzato intonacati ) con spessori complessivi massimi di 30 cm di parete, costi ridotti rispetto al tradizionale e importante contrazione dei tempi di cantiere (manodopera, ponteggi, ...).  Durabilità e manutenibilità superiori rispetto a sistemi tradizionali in muratura isolata e intonacata. 
 
La possibilità di realizzare finiture tradizionali con mattoni a vista, pietra o intonaco su sistemi di facciata assemblati a secco iperisolati e ventilati rende tale tecnologia, impiegata efficacemente in Europa e nel mondo anglosassone già da più di 20 anni, capace di integrarsi e dialogare anche all'interno del costruito urbano e delle aree di pregio storico. 
 
 
 
Stratigrafia a secco con Intonaco
Stratigrafia a secco con mattoni a vista
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
               
 
 
 
 
 
 
 
 
Stratigrafia a secco con rivestimento in pietra
 
 
 
 
 
Curve in facciata a secco
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
2000-2016 AG Studio. Tutti i diritti di riproduzione del sito web sono riservati.